Il Comando Forze di Combattimento, ha sede a Milano, in Piazza Novelli 1 ed è stato istituito, nell'ambito di un processo di ristrutturazione, che ha interessato l'intera
Forza Armata. Il Comando, raggruppa alle sue dipendenze, le Forze Aeree d'Attacco, Ricognizione e Difesa Aerea. E' composto da circa 13.000 fra uomini e donne, che
operano in basi ubicate su tutto il territorio nazionale, e comprende più di 180 mezzi aerei di vario tipo, che volano ogni anno per oltre 30.000 ore.
Il Comando esprime un'ampia gamma di capacità operative ed è in grado di rispondere, alle attuali esigenze di sicurezza nazionale ed internazionale, in linea con gli
impegni che l'Italia ha assunto in ambito NATO ed Unione Europea.
Dipende dal Comando Forze da Combattimento, anche la Pattuglia Acrobatica Nazionale, che con i suoi MB 339, rappresenta il Paese e l'Aeronautica Militare, nelle
manifestazioni aeree in Italia e all'estero, portando il tricolore nel mondo.
Il Generale Comandante del Comando Forze da Combattimento, ha diretta dipendenza dal Comandante la Squadra Aerea ed ha il compito di conseguire e assicurare
la prontezza al combattimento, dei reparti dipendenti, provvedendo all'efficenza operativa dei mezzi in dotazioneed all'addestramento del personale assegnato.
Il Comando Forze da Combattimento, esercita da Milano, la propria azione di comando verso:
                            Il 36° Stormo di Gioia del Colle, equipaggiato con velivoli Eurofighter, in ruolo Difesa Aerea
                            Il   4° Stormo di Grosseto, equipaggiato con velivoli Eurofighter, in ruolo Difesa Aerea
                            Il 51° Stormo di Istrana, equipaggiato con velivoli AMX, in ruolo Attacco e Ricognizione
                            Il   2° Stormo di Rivolto, equipaggiato con sistemi missilistici per la Difesa Aerea
                            Il 50° Stormo di Piacenza, equipaggiato con velivoli Tornado ECR in ruolo Attacco e Ricognizione Elettronica
                            Il 32° Stormo di Amendola, equipaggiato con velivoli AMX, in ruolo Attacco e Ricognizione e Predator, in ruolo Ricognizione
                            Il 37° Stormo di Trapani, equipaggiato con velivoli F 16, in ruolo Difesa Aerea
                            Il   6° Stormo di Ghedi, equipaggiato con velivoli Tornado IDS, in ruolo Attacco e Ricognizione
                            Il   5° Stormo di Cervia
                            Il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico di Rivolto del Friuli, equipaggiato con velivoli MB 339PAN
                            La Squadriglia di Collegamenti di Linate
Mercoledì 29 settembre 2010, nel corso di una cerimonia ufficiale sull'aeroporto militare di Ghedi,  presieduta dal Comandante della Squadra Aerea, Generale di S.A.
Carmine POLLICE, di autorità civili e militari e delle Bandiere di Guerra del 4° e del 6° Stormo, vi è stato  il passaggio di consegne del Comando Forze da Combattimento
dell'Aeronautica Militare, tra il Generale di Brigata Aerea  Enrico Camerotto, uscente e sostituito dal Generale di Brigata Aerea Enzo Vecciarelli.
Hanno reso onore, la fanfara del Comando della 1a Regione Aerea di Milano ed un reparto armato. Presenti alla cerimonia, il gonfalone della Città di Brescia, decorato di
medaglia d'argento al valor militare, i gonfaloni della Provincia di Brescia e della Regione Lombardia, i labari delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma.
Il Comando Forze da Combattimento è ubicato presso la sede del Comando della 1^ Regione Aerea in Milano e il suo compito è conseguire e assicurare la prontezza al
combattimento dei Reparti dipendenti, provvedendo all'efficienza operativa dei mezzi in dotazione e all'addestramento del personale assegnato.
Da essa dipendono il 2° Stormo di Rivolto, il 4° Stormo di Grosseto, il 5° Stormo di Cervia, il 6° Stormo di Ghedi, il 32° Stormo di Amendola, il 36° Stormo di Gioia del Colle,
il 37° Stormo di Trapani, il 50° Stormo di Piacenza, il 51 ° Stormo di Istrana, il 313 ° Gruppo di Addestramento Acrobatico di Rivolto, sede delle "Frecce Tricolori", e la
Squadriglia Collegamenti di Linate, per una forza organica di circa 13.000 uomini e diversi velivoli: i caccia Tornado nelle versioni IDS e ECR, Eurofighter, F16, AMX, MB 339,
gli UAV Predator, nonché il SIAI 208M e l'NH 500.



Dettagli rilasciati dall'Ufficio Pubblica Informazione
            dello Stato Maggiore dell'Aeronautica

Personalmente ringrazio il Ten.Col. Fabio Nardiello, per avermi
informato in tempo utile, sullo svolgimento dellaimportante
cerimonia... il sempre disponibile Ten.Col. Marco Astolfi,
addetto alle Pubbliche Relazioni dell'Ufficio Comando del
6° Stormo, per avermi rilasciato con la sua immancabile
cortesia, l'accredito stampa necessario per l'accesso alla base
e tutte le informazioni necessarie.
Un particolare ringraziamento, lo devo all'aviere capo Simona Gallo,
dello stesso ufficio, che con tanta pazienza, ci ha assistito per tutto
il tempo della cerimonia, tanto da poterla definire....senza esitazioni
...un vero Angelo nella base dei Diavoli....
 
 
GHEDI AIR BASE (Bs) - 29 Settembre 2010