1
2
3



Dal 27 Maggio al 7 Giugno 2002 a Zeltweg in Austria, si sono svolte per la prima volta, esercitazioni congiunte fra le forze aeree di Austria, Svizzera, Francia e ltalia.
Dopo l'11 Settembre 200, il concetto di controllo e difesa dello spazio aereo nazionale ha assunto nuove dimensioni.
In una serie di incontri politici i Paesi interessati hanno deciso di condurre esercitazioni con l'impiego dei rispettivi sistemi di difesa aerea.
Oggj ii tempo disponibile per una efficace opera di intercettazione e identificazione di un velivolo non autorizzato entrato nel proprio spazio aereo si e ridotto a non
più di 10 o 15 minuti. L‘impatto deII’aereo da turismo svizzero contro il palazzo della Regione a Milano lo stà a dimostrare
Scopo principale di operazioni interforze come AMAIDEUS é quello di integrare, migliorare e standardizzare l’interoperabilità di sistemi difensivi operanti con rnezzi
e tattiche diverse tra Ioro, al fine di dar vita ad un vero e proprio Sistema lntemazionale di Difesa Aerea.
Quest'anno la partecipazionc Italiana é stata condizionata dagli impegni operativi derivanti dal ooinvolgimemo nell’apparato di sicurezza del summit NATO di Pratica
di Mare.
Il contributo AMI é si é concretizzato con l'appoggio logistico fornito ai due F/A 18 Svizzeri rischierati per l'occasione a Rivolto, due Tomado del I54° Gruppo operanti
da Ghedi come velivoli attaccanti e l‘invio del Colonnello Giorgio Rizzotto, del Centro  Radar di Poggio Renatico (FE) nella veste di codirettore dell’Unità di Comando
e Controllo di Graz. Per Amadeus 2002 e stata ipotizzata una "No Fly Zone" localizzata a nord di Zeltweg grande all`incirca come la Lombardia.
Nel ruolo dei difensori hanno cooperato la Brigata di Sorveglianza Aerea Austriaca, unità radar mobileTaflir elvetiche, un AWACS francese provenieme da Avord che
a sua volta coordinava gli interventi dei Mirage 2000, dei Draken e degli F/A 18 operanti da Zeltweg.
Il ruolo degli aggressori toccava come già accennato, ai Tornado di Ghedi scortati dagli Hornet di Rivolto a loro volta appoggiati da una coppia di F/A 18 decollati da
Dubendorf. La difesa a breve raggio delI’aerobase di Zeltweg, era assicurata da unità antiaeree dell’esercito Austriaco e dell’Armée dell’Air con sistemi ASPIC,
MISTRAL,  CROTALE e artiglieria leggera. SAR e ricognizione erano affidati a sei SAAB 105 , cinque Alouette lll e due PC7 Austriaci


BREVE STORIA dell' ESERCITAZIONE AMADEUS

L'esercitazione AMADEUS nasce ncl 1997. Nell`ambito di rapporti bilaterali di collaborazione reciproca tra Ie forze aeree di Austria e Francia
Un E3F AWACS francese viene rischierato in territorio austriaco. In seguito vengono eseguite manovre congiunte con le forze aeree della Repubblica Ceca e della
Repuhhlica Federale di Germania.
La secouda AMADEUS (nel I999) vede il coinvolgimento della forza aerea della Confederazione Elvetica.
Per la prima volta, unità dissimilari di Francia Svizzera e Austria, svolgono missioni CAP e si impegnano in dogfight nella No FLy Zone sopra le alpi austriache, gli
Aggressor partono da Diibendorf e Linz/Horshing . Nel 2002, il quarto paese, l‘ltalia entra a far parte delle “coalizione".

In pochi anni o mesi molti concetti della difesa aerea sono radicalmente mutati. in AMADEUS cooperano non più piccole unità autonome ma interi sistemi di difesa
con differenti organisrni organizzativi e procedure tattiche,
l confini del teatro operativo si allargano, l'obbiettivo dichiarato e l'interoparabiiità di sistema, e nella prossima edizione della joint excrcise AMADEUS potremmo
vedere, anzi quasi certamente vedremo, uno o più nuovi partecipanti... la Germania e probabilmente Ia Repubblica Ceca.
Potrebbe essere la nascita di un nuovo sistema di difesa aerea integrata europea.
                                                                                                                      
                                                                                                                                                                                                         Un ringraziamento al Major Kim Rogan
                                                                                                                                                                                                                 delle Forze Aeree Austriache.

BREVE STORIA dell' ESERCITAZIONE AMADEUS

L'esercitazione AMADEUS nasce ncl 1997. Nell`ambito di rapporti bilaterali di collaborazione
reciproca tra Ie forze aeree di Austria e Francia
Un E3F AWACS francese viene rischierato in territorio austriaco. In seguito vengono eseguite
manovre congiunte con le forze aeree della Repubblica Ceca e della Repubblica Federale di Germania.
La secouda AMADEUS (nel I999) vede il coinvolgimento della forza aerea della Confederazione Elvetica.
Per la prima volta, unità dissimilari di Francia, Svizzera e Austria, svolgono missioni CAP e si
impegnano in dogfight, nella No FLy Zone sopra le Alpi Austriache, gli Aggressor partono da Dubendorf
e Linz/Horshing.
Nel 2002, il quarto paese, l‘ltalia entra a far parte delle “coalizione".

In pochi anni, molti concetti della difesa aerea sono radicalmente mutati.
in AMADEUS cooperano non più piccole unità autonome ma interi sistemi di difesa con differenti
organisrni organizzativi e procedure tattiche.
l confini del teatro operativo si allargano, l'obbiettivo dichiarato e l'interoparabiiità di sistema, e nella
prossima edizione della joint excrcise AMADEUS potremmo vedere, anzi quasi certamente vedremo, uno
o più nuovi partecipanti... la Germania e probabilmente Ia Repubblica Ceca.
Potrebbe essere la nascita di un nuovo sistema di difesa aerea integrata europea.
                                                                                                                      
                                                                                                                Un ringraziamento al Major Kim Rogan
                                                                                                                          delle Forze Aeree Austriache.
AMADEUS 2002                              FORZE AEREE AUSTRIACHE