Nonostante i numerosi impegni in Italia e all'estero, anche quest'anno, i "Diavoli Rossi" hanno saputo rendere il loro
raduno, un evento speciale, facendo affluire sull'aeroporto militare di Ghedi oltre 600 persone, tra ex del gruppo amici
e invitati. Il Comandante, ten. col. Andrea Di Pietro, ha aperto l'evento, salutando gli ospiti e ricordando come "questo
annuale appuntamento, sia un'importante momento di aggregazione dei "Diavoli Rossi" di oggi, con tutti coloro che
hanno servito l'aeronautica nel 154° Gruppo, con le rispettive famiglie e con gli amici, una testimonianza evidente, di
come l'appartenenza al gruppo, non si esaurisc una volta lasciato alle spalle il reparto operativo, ma segni in modo
indelebile, tutti coloro che hanno condiviso l'onore e il privilegio di essere stati e continuare ad essere "Diavoli Rossi".

Il 29 Maggio, sulla base di Ghedi, si è svolto
   il consueto raduno del 154° Gruppo Volo
Per gli appassionati di aviazione, il momento più emozionante è stato il sorvolo di una formazione di cinque velivoli Tornado
del gruppo, che nell'ambito dell'addestramento programmato, ha simulato un'attacco al campo e diversi passaggi, dando
prova del livello di eccellenza raggiunto.
Gli intervenuti hanno avuto anche l'opportunità di salire a bordo dei due Tornado esibiti in mostra statica, tra cui l'oramai
noto special color MM7006, configurati con alcuni dei carichi, che rendonoil velivolo assegnato al 6° stormo, un sistema
d'arma attuale ed efficace, come i missili di ultima generazione Storm Shadow e il recentissimo Reccelite, il pod digitale
da ricognizione, le cui capacita sono state testate dal gruppo, nelle ultime settimane.
Tra gli ex, hanno partecipato all'evento, anche il Gen. Giorgio Bertolaso, il più anziano tra i radunisti, il gen. D.A. Roberto
Corsini, comandante delle Forze da Combattimento, il gen. B.A. Salvatore Gagliano, capo del 5° Reparto SMA e il Generale
Adelchi Pillinini, capo di stato Maggiore dell'Aeronautica, dal 1993 al 1996. Presenti anche i tre piloti delle Frecce Tricolori,
nati e cresciuti aeronauticamente al 154° Gruppo, il leader Magg. Marco Lant, il solista cap. Simone Cavelli e il ten. Marco
Zoppitelli. secondo fanalino destro del team.
Molti anche gli amici e supporter del gruppo, che hanno colto al volo la ghiotta occasione di condividere con i Diavoli Rossi
la loro festa: il team Barozzi, che ha fornito lo"stop orario" all'evento e l'azienda Lampre, impegnata nel Giro d'Italia con la
propria squadra "Lampre Professional Cycling Team".


Tra le tante iniziative che hanno arricchito l'evento, quella più rilevante è stata, la presentazione del primo libro storico
del gruppo. "il 154° gruppo Volo Diavoli Rossi, a cura di Eugenio Eusebi e Pietro Mazzardi, edito dalla Rivista Aeronautica.
Un libro che finalmente ripercorre la storia dei Diavoli, dalle avvincenti e burrascose origini, fino ai giorni nostri, passando
attraverso il raggiungimento di ambiziosi traguardi: l'acquisizione di nuovi velivoli e la partecipazionein prima linea in tutti
i teatri nei quali il paese, l'ha chiamato ad operare.
Quest'opera, che ripercorre le gesta dei valorosi del 154° gruppo, molti dei quali insigniti della medaglia d'oro al V.M.,
trasmette in modo efficace quello spirito unico che si cela dietro il ghigno del Diavolo Rosso.

Il libro storico è sopratutto un doveroso tributo a tutti coloro che hanno difeso la nostra patria e hanno permesso
che le tradizioni e la fama del gruppo, giungessero intatte, se non addirittura arricchite fino a noi.
L' opera, che è stata realizzata grazie alla passione e alla minuziosa ricerca storica degli autori, è stata fortemente
voluta dal gruppo, che da tempo avvertiva il bisogno di realizzare un volume, sul quale si potessero imprimere e
tramandare, i fotogrammi di memoria, custoditi da anziani e reduci di guerra del 154°.
Nella presentazione del libro, il comandante del 154° riporta quanto segue;"il gruppo Volo rappresental'espressione
più nobile, vitale e concreta dell'operativita militare aeronautica. Il suo spirito e la sua identità. lo contraddistinguono
in un modo unico e ben preciso, nel quale i suoi uomini e donne, trovano sempre la forza di agire in ogni diversa
circostanza, località e condizione [...] Il 154° si è sempre distinto per la sentita passione, per la professionalità,
la dedizione al lavoro e lo spirito di sacrificio, con cui ha empre agito in guerra e in pace [...].
Questo prezioso volume, è dedicato a tutto il personale, che ha servito la nostra patria, sotto le insegne del 154° Gruppo,
che lo ha onorato con impegno, dedizione, attaccamento e sacrificio"
Il 29 Maggio, sulla base di Ghedi, si è svolto
   il consueto raduno del 154° Gruppo Volo

Il 29 Maggio, sulla base di Ghedi, si è svolto
   il consueto raduno del 154° Gruppo Volo
        Cap. Luca Vitaliti
Capo squadriglia del 154° Gruppo
9° Raduno 154° Gruppo Volo
      "DIAVOLI ROSSI"
                 
Ghedi (Bs) - 29 Maggio 2008
9° Raduno 154° Gruppo Volo
                       "DIAVOLI ROSSI"
                 
Ghedi (Bs) - 29 Maggio 2008